Crostata di pesche

 

Ingredienti occorrenti:

400 grammi di farina più quella necessaria per infarinare

200 grammi di zuccherro

220 grammi di burro

4 tuorli

una scorza grattugiata di limone

sale

un vasetto di marmellata di pesche

un barattolo di pesche sciroppate

 

Procedimento:

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia; unitevi lo zucchero, 200 grammi di burro fuso, i 4 tuorli, la scorza grattugiata del limone e una presa di sale.

Impastate gli ingredienti, lavorandoli con energia per circa 10 minuti, poi fate una palla di pasta e mettetela a riposare, coperta da un panno umido, per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo stabilito stendete la pasta sulla spianatoia infarinata, in uno strato alto un centimetro; ritagliatene un disco largo a sufficienza per ricoprire il fondo e le pareti di una teglia a cerniera; con gli avanzi di pasta preparate delle striscioline sottili come un grissino.

Imburrate e infarinate leggermente la teglia e stendetevi il disco, ripiegandone i bordi per formare intorno alla crostata un cordoncino che pizzicherete con le dita.

Versate sulla pasta il contenuto del vasetto di marmellata e livellatene la superficie con il dorso di un cucchiaio.

Scolate le pesche del loro liquido di conserva e affondatele nella marmellata, con la parete bombata verso l’alto; con le striscioline di pasta formate un reticolato sulle pesche. Fate cuocere in forno caldo a 200 gradi per 40 minuti.

Estraete la teglia dal forno, sganciate la cerniera, lasciate scivolare il dolce su una gratella o su un piatto da portata e fatelo raffreddare.

Buona degustazione.

Crostata di fragole alla crema

 

Ingredienti occorrenti:

350 gr di farina più quella necessaria per infarinare

150 gr di burro

230 gr di zucchero

5 uova

sale

fagioli secchi

mezzo litro di latte

2 scorzette di limone

300 gr di fragole

mezzo litro di vino bianco

mezzo barattolo di gelatina di fragole

 

Procedimento:

Mettete 250 grammi di farina a fontana sulla spianatoia; unitevi125 grammi di burro a pezzetti, 130 grammi di zucchero, due uova ed una presina di sale.

Impastate gli ingredienti, lavorandoli per qualche minuto, poi fate una palla di pasta e fatela riposare per un’ora, coperta da un panno umido.

Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata e ritagliatene un disco largo a sufficienza per foderare completamente una tortiera da bordo sganciabile.

Imburrate la tortiera e stendetevi il disco di pasta, ripiegandone i bordi per formare intorno alla crostata un cordoncino che pizzicherete con le dita.

Distribuitevi sopra una manciatina di fagioli secchi, per evitare che la pasta si gonfi e si spacchi durante la cottura.

Fate cuocere in forno, a 180 gradi, per 25 minuti. Nel frattempo, mettete i tre restanti tuorli in una casseruolina di smalto con il resto dello zucchero e montate con una piccola frusta il composto sino a che non sarà diventato spumoso; unitevi la restante farina, quindi diluite con il latte tiepido.

Mettete la casseruola sul fuoco moderato e unitevi due scorzette di limone ( che poi leverete ) e rimestate continuamente fino ai primi accenni di ebollizione; togliete il recipiente dal fuoco e lasciate raffreddare.

Pulite le fragole, lavatele con il vino bianco e dimezzatele. Appena la crostata sarà pronta toglietela dal forno; sganciate la cerniera della teglia, lasciate scivolare il dolce su un piatto da portata coperto da un tovagliolo e fatelo raffreddare. Versatevi sopra la crema e livellatela con il dorso di un cucchiaio; su questa distribuite uniformemente le fragole e infine coprite il tutto con un velo di gelatina.

Servite la crostata di fragole alla crema fredda. Buona degustazione.

Proteggere la propria rete Wi-Fi

Non tutti sono a conoscenza che se non si prendono le opportune precauzioni, la nostra amata rete Wi-fi, potrebbe essere utilizzata dai nostri simpaticissimi vicini per navigare indisturbati e gratuitamente su Internet oppure nel caso più drammatico, da utenti malintenzionati a cui non basta la semplice fruizione gratuita della nostra rete Wi-Fi, ma la sfruttano per ottenere con l’inganno e a nostra insaputa, l’accesso ai dati personali, memorizzati sul nostro PC.

La prima cosa da fare per evitare tali inconvenienti, è quella di applicare un sistema di crittografia alla rete. Cosi facendo si dovrà immettere una password, ogni volta che proviamo a connetterci alla rete Wi-fi. Un piccolo disturbo da pagare per una maggiore sicurezza.

Oggigiorno la maggior parte dei router Wi-fi, supportano standard di cifratura, come WEP,WPA e WPA2.

Vi consiglio di utilizzare un sistema di cifratura come WPA o WPA2, che garantisce rispetto all’ormai passato sistema WEP, un maggiore livello di sicurezza.

Un altro modo per salvaguardare la nostra rete è quello di impostare il nostro router, in modo che non trasmetta il nome della nostra rete Wireless definito SSID.

Infatti nascondendo l’SSID al mondo esterno, la nostra rete Wireless non sarà più visibile ai computer presenti nelle vicinanze e solo coloro che sapranno il nome preciso della rete saranno in grado di trovarlo.

Vi consiglio prima di seguire questi semplice passi per portare la vostra rete wireless ad un livello di sicurezza modesto, di leggere la documentazione del vostro router, in quanto le procedure per rendere inviolabile la vostra connessione dipendono molto dal modello e dal produttore del router acquistato.

Come recuperare password di amministratore di Windows

Quante e quante volte ci è capitato di smarrire o di non ricordare più la password dell’account amministratore di Windows e di conseguenza non potevamo più installare programmi, modificare impostazioni del sistema importanti o nei casi più estremi accedere ai dati crittografati.

La soluzione a tutto questo è molto semplice e si ottiene mediante l’utilizzo dell’immagine .iso del programma Offline NT Password & Registry Editor scaricabile gratuitamente da questo link.

Una volta scaricato, masterizzate l’immagine .iso del programma su un CD.

Impostate nel BIOS l’avvio del PC da CD, una volta riconosciuto il boot da CD premete INVIO, dopo di che selezionare la partizione che vi interessa esaminare ( se la sapete ) oppure fidatevi e lasciate quella selezionata di default dal programma, scrivete il nome dell’amministratore di cui non ricordare più la password e infine dopo poche semplici conferme, riavviate il sistema operativo facendolo ripartire, estraendo il CD dal lettore.

Ebbene attraverso questi pochi e semplice passi, pur non conoscendo effettivamente la password di amministratore, saremo in grado con i privilegi acquisiti, di accedere all’account amministratore di windows e creare una nuova password.

Lo scopo è stato raggiunto con successo, questa volta però non dimenticate di segnarvi la password appena creata, magari scrivendola in un posto sicuro.

Ricetta ciambella di patate

 

Ingredienti per 4 persone :

100 grammi di uva passa

50 grammi di pinoli

500 grammi di patate

120 grammi di burro

un bicchiere di latte

un cucchiaio di farina più quella necessaria per infarinare

100 grammi di zucchero

un pizzico di cannella in polvere

tre uova

una bustina di zucchero a velo

 

Preparazione :

Mettete a bagno l’uvetta e i pinoli in acqua tiepida.

Fate lessare le patate con la buccia, quindi scolatele, sbucciatele e passatele nello schiacciapatate, lasciando cadere il purè in una grande casseruola.

Mettete il recipiente sul fuoco molto basso e unite man mano, mescolando con un cucchiaio di legno, 100 grammi di burro, il latte, la farina, lo zucchero, un pizzico di cannella in polvere, le uova, l’uvetta e i pinoli strizzati.

Imburrate una tortiera per ciambelle, infarinatela, leggermente e versatevi l’impasto.

Fate cuocere in forno caldo, a 200 gradi, per circa 40 minuti.

A  cottura ultimata togliere la ciambella dal forno, sformatela, spolverizzatela di zucchero a velo e servitela ben calda.

Ricetta certosino alla bolognese

 

Ingredienti per 4 persone :

una pera

una mela

un bicchiere di vino bianco

100 grammi di miele

100 grammi di frutta candita mista

150 grammi di farina

50 grammi di mandorle

30 grammi di pinoli

30 grammi di cacao dolce

un pizzico di cannella

5 grammi di bicarbonato di ammonio

un bicchierino di sciroppo di vino

20 grammi di burro

 

Procedimento :

Sbucciate la pera e la mela, privatele del torso con l’apposito utensile, tagliatele a fettine e mettetele in una casseruola con il vino bianco; fatele cuocere, a fuoco bassissimo, rimestando molto spesso, fino a che non saranno completamente sfatte e il vino non sarà stato del tutto assorbito e lasciate raffreddare il composto.

Mettete il miele in una casseruolina, e fatelo sciogliere a fuoco dolcissimo; quindi togliete il recipiente dal fuoco.

Riducete la frutta candita a pezzetti minutissimi.

Mettete la farina in una terrina; unitevi le mandorle, i pinoli, il cacao, il composto di frutta cotta, il miele fuso, la frutta candita, la cannella, il bicarbonato e lo sciroppo di vino e rimestate accuratamente il tutto fino ad ottenere un composto piuttosto compatto e omogeneo.

Imburrate la piastra del forno, versatevi il composto e dategli la forma di una ciambella; cuocete in forno, a 180 gradi, per 40 minuti.

A cottura ultimata, sfornate il “certosino” , adagiatelo sul piatto da portata e lasciatelo raffreddare completamente prima di servirlo.

Ricetta Castagnaccio Ricco

 

Ingredienti per 4 persone:

50 grammi di pinoli

100 grammi di uva passa

500 grammi di farina di castagne

olio

 

Procedimento:

Mettete i pinoli e l’uvetta in una ciotolina, copriteli di acqua tiepida e lasciateli ammorbidire per 30 minuti, poi scolateli e poneteli in una terrina.

Unitevi la farina di castagne, mescolate e aggiungete, poco alla volta, dell’acqua tiepida, fino ad ottenere un composto della consistenza di un purè.

Aggiungete anche qualche cucchiaio di olio e continuate a lavorare il composto affinchè si amalgami perfettamente, quindi versatelo in una tortiera bassa e larga.

Ungete leggermente in superficie con un filo d’olio e fate cuocere per 15-18 minuti, in forno a 190 gradi.

Trascorso il tempo stabilito, togliete il castagnaccio dal forno, fatelo raffreddare e tagliatelo a fette. Se volete, potete unire all’impasto 50 grammi di cioccolato amaro da copertura, tagliato a lamelle.

Buona degustazione.

Ricetta Brioche

 

La brioche è un dolce che generalmente si acquista in pasticceria, ma con questa ricetta potrete prepararla anche in casa.

 

Ingredienti per 4 persone :

10 grammi di lievito di birra

150 grammi di farina più quella necessaria per infarinare

un uovo o ( due uova piccole )

sale

un cucchiaio di zucchero

160 grammi di burro

un tuorlo

 

Procedimento:

Mettete il lievito in una ciotola e diluitelo con poca acqua tiepida, stemperandolo con le dita per sbriciolarlo meglio;

unitevi 50 grammi di farina e maneggiate bene gli ingredienti.

Quando avrete ottenuto una pasta molto soffice, copritela e mettetela in luogo tiepido a lievitare fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

Nel frattempo, disponete la restante farina a fontana sulla spianatoia, rompetevi nel mezzo l’uovo e aggiungete un pò di sale e lo zucchero.

Intridete dapprima gli ingredienti con la punta delle dita, poi lavorateli energicamente fino ad ottenere un impasto omogeneo ( più la pasta viene lavorata e più la brioche risulterà soffice ).

Quando la pasta sarà diventata elastica e non si attaccherà più alle mani, appiattitela leggermente e distribuitevi sopra 120 grammi di burro morbido a pezzetti.

Impastate di nuovo finchè il burro sarà completamente amalgamato, poi aggiungete il panetto lievitato e lavorate bene il tutto.

Mettete la pasta in una ciotola, copritela con un tovagliolo e fatela lievitare ancora per circa tre ore in luogo tiepido ( dovrà raddoppiare il suo volume ).

Trascorso il tempo di lievitazione, rimettete la pasta sulla spianatoia infarinata e spezzettatela con le mani in modo che, perdendo l’aria formatasi internamente, ritorni alle sue dimensioni iniziali; poi dividetela in quattro parti per formare quattro brioches.

Imburrate quattro stampini con le pareti scannellate  ( sul tipo di quelli che si usano per i budini ).

Staccate da ogni porzione di pasta un pezzetto grosso come una noce.

Adagiate i pezzi di pasta più grossi negli stampi e posatevi sopra le porzioni più piccole.

Coprite tutti gli stampi e fate lievitare la pasta ancora per 1 ora.

Infine spennellate delicatamente le brioches con il tuorlo sbattuto e cuocetele in forno, a 200 gradi, per circa 18-20 minuti.

Quando saranno ben dorate, sfornatele e fatele intiepidire prima di servirle.

Queste brioches risulteranno ancora migliori preparando la pasta il giorno precedente e lasciandola riposare, in una ciotola coperta da un panno, nel reparto più basso del frigorifero.

Torta Berlingozzo

Ingredienti per 4 persone :

un cucchiaio di amido

un quarto di latte

75 grammi di zucchero

un pizzico di vaniglia

quattro uova

20 grammi di burro

quattro fette biscottate

 

Procedimento:

Sciogliete l’amido nel latte tiepido; aggiungetevi lo zucchero e la vaniglia e rimestate fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.

Mettetelo sul fuoco e lasciatelo cuocere per cinque minuti, rimestando in continuazione.

Toglietelo dal fornello e incorporatevi le quattro uova frullate, amalgamando il tutto alla perfezione.

Imburrate una pirofila e versatevi il composto.

Mettete le fette biscottate in un sacchetto di plastica o in uno strofinaccio, pestatele fino a ridurle in frammenti minutissimi e distribuitele sul composto.

Fate cuocere il “berlingozzo” a bagnomaria, nel forno a 200 gradi, per 40 minuti.

Ponetelo in tavola caldo nello stesso recipiente di cottura.

Bossolà alla Bresciana

Ingredienti per 4-6 persone :

180 grammi di farina bianca

125 grammi di pasta di pane

tre uova

sale

70 grammi di burro

80 grammi di zucchero

una bustina di vaniglina

granella di zucchero

 

Procedimento:

Mettete 130 grammi di farina a  fontana sulla spianatoia e unitevi la pasta da pane, due uova, una presina di sale, 50 grammi di burro morbido a pezzetti, lo zucchero e la vaniglina. Impastate gli ingredienti, lavorandoli con energia e piuttosto a lungo, quindi formate un panetto che metterete a lievitare per due ore, coperto da un panno, in un luogo caldo e asciutto. Trascorso il tempo stabilito, mettete la pasta sul piano di lavoro, incorporatevi la restante farina, lavoratela ancora per 15 minuti circa e lasciatela lievitare per altre due ore. Terminata la lievitazione, date alla pasta la forma di una lunga e larga striscia, che arrotolerete a ciambella. Imburrate la piastra del forno, adagiatevi la ciambella e spennellatelata con l’ultimo uovo frullato. Cospargete con una manciata di granella di zucchero e infornate, a 180 gradi per 30-40 minuti. Servite quando il dolce si sarà raffreddato.