Galaxy Tab vs Ipad

Da oggi iniziamo a parlarvi dell’ Hi-Tech ed inauguriamo la nuova rubrica con la prova sul campo di due dispositivi di cui si parla tanto: iPad e Samsung Galaxy Tab. Lasciamo a voi la parte prettamente tecnica, per potervi invece parlare di come questi Tablet si comportano nell’uso quotidiano. Proveremo i due dispositivi per un mese, ma iniziamo subito a scrivervi le prime impressioni.

Portabilità: IPad ha delle dimensioni tali da favorirne l’uso domestico anche se il suo peso, non eccessivo, ne consente l’utilizzo in viaggio. Samsung Galaxy Tab propone dimensioni ridotte, le quali rendono quest’ultimo, un ottimo prodotto per chi, viaggiando, non vuole rinunciare alle comodità ed alle necessità della tecnologia a portata di mano.

Sistema operativo: il sistema operativo iOS 4 attualmente risulta essere avanti anni luce rispetto ad Android sia per stabilità, che per numero di applicazioni disponibili tramite iTunes. Una nota negativa risulta essere la poca duttilità del sistema operativo rispetto al suo rivale Android. È infatti un sistema molto chiuso e poco modificabile dall’utente.

Il Samsung Galaxy Tab è stato progettato con il tanto chiacchierato Android, sviluppato da Google su base Unix. A mio avviso questo è il vero punto forte del dispositivo: Android è un sistema open source dalle mille funzioni, molto versatile e personalizzabile, dotato di un suo market. Attualmente il Samsung Galaxy Tab è dotato della versione 2.2, in realtà nata x smartphone. Si attende a breve la versione 3.0.

Applicazioni: le applicazioni dell’iPad, si scaricano con iTunes via pc o tramite il dispositivo stesso, attraverso una connessione internet. Si può contare su migliaia di applicazioni e, a mio avviso, sono proprio queste il punto forte del  Tab della casa di Cupertino. Ci sarebbe tanto da dire su questo argomento e per questo recensiremo le migliori applicazioni in sezioni apposite nei prossimi giorni.

Sui dispositivi dotati del sistema operativo Android abbiamo 2 market: uno della casa madre costruttrice (Samsung in questo caso) ed uno Android. Per le applicazioni seguiranno sezioni apposite. Ci sono inoltre interessantissimi widgets.

Varie: c’è poco da dire sull’ iPad in quanto da un punto di vista di dotazione è limitatissimo. Infatti possiede solo un’uscita cuffie, un microfono ed un jack per la sincronizzazione al pc da fare rigorosamente tramite iTunes. Il Samsung Galaxy Tab è dotato di uno schermo 7 pollici full hd 1080p, tv out, usb out, ingresso per scheda micro sd, ingresso sim, una fotocamera frontale ed una sul retro da 3 mp, bluetooth.

Conclusione: a voi la scelta, ma in queste prime ore di utilizzo possiamo sicuramente affermare che sono entrambi ottimi dispositivi. Vi rimandiamo ai prossimi articoli per una valutazione definitiva più completa.

P.S.: Questo articolo è stato scritto utilizzando i due dispositivi

special thx to gg

 

Articoli Simili:

2 thoughts on “Galaxy Tab vs Ipad

  1. Complimenti per l’articolo, molto discorsivo e veritiero, a parte la frase ” il sistema operativo iOS 4 attualmente risulta essere avanti anni luce rispetto ad Android”, questo non è corretto, perché android è di gran lunga superiore rispetto a iOS e lo dimostrano le statistiche come quella di Canalys, nella quale in base allo sviluppo dell’ultimo anno tra i vari sistemi, Android ha registrato una crescita dal 4.7% al 33.3%, superando iOS rimasto al 16.2%. l’evoluzione di questo sistema è facilmente riscontrabile anche dal punto di vista delle funzionalità poichè presenta un’interfaccia più interattiva.

  2. salve complimenti per l’articolo molto diretto e soprattutto senza citare una miriade di dati tecnici di difficile interpretazione come avviene in altri blog.
    PER ME IPAD TUTTA LA VITA
    continuate cosi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.