Responsive Design – cosa significa e come ottenerlo

Ultimamente è in atto una rivoluzione per quanto riguarda il design che dovrebbe avere un sito web, il cosidetto Responsive Design. Con l’utilizzo sempre più massivo delle nuove tecnlogie, l’ avvento degli smarthphone, dei tablet non si può negare il fatto che il web design stia andando in una nuova direzione, sempre più innovativa e in continua espansione con quelle che sono le nuove esigenze degli utenti del web.

Si stanno registrando ultimamente sempre più navigatori del web, che sono alla ricerca di un sito web che funzioni altrettanto bene sui dispositivi mobili o tablet di ultima generazione, cosi come farebbe su un normale browser di un pc desktop, notebook o netbook che sia. L‘ era tecnologica odierna ormai è quella di avere un layout di lavoro fluido che sia compatibile con le diverse tipologie di piattaforme e dispositivi mobili, con le loro diverse dimensioni e le rispettive risoluzioni.

Sembra quasi impossibile, poco pratico e molto dispersivo avere diverse versioni di siti web ognuno delle quali si adatti ai diversi dispositivi mobile in commercio. Alcune sviluppatori potrebbero optare per la creazione di siti web ad hoc per una determinata piattaforma o per uno specifico dispositivo mobile, ma in questo modo si corre il rischio di perdere un numero considerevole di potenziali visitatori che utilizzino altri tipi di dispositivi.
La soluzione ideale quindi per superare tali limitazioni è quella di utilizzare un cosidetto “Responsive Web Design“, che letterlamente significa un sito web reattivo.

responsivePer capire meglio il concetto, Responsive Web Design è una tecnica di progettazione che si basa sull’ambiente utilizzato dall’ utente e il suo relativo comportamento in base all’orientamento e alla dimensione del suo schermo nonchè alle specifiche della piattaforma su cui gira. Questa metodologia integra un mixer di griglie abilmente disposte e immagini combinate, attraverso l’adozione intelligente dei fogli di stile CSS e l’utilizzo dell’ HTML5. Quello che succede è che, quando un utente passa dal suo pc desktop o pc portatile al suo tablet o smartphone, il sito verrà automaticamente adattato alle dimensioni, alla risoluzione e all’orientamento dello schermo del dispositivo utilizzando sfruttando la MEDIA JQUERY, una caratteristica particolare di CSS, che permette di chiamare dinamicamente attributi.e stili differenti all’interno di una pagina html.

In poche parole, si potrebbe dire che si abilita un sito web con una sorta di intelligenza artificiale che gli permette di rispondere reattivamente alle diverse piattaforme e dispositivi utilizzate dall’utente. Questa tecnica sta riscuotendo una grande popolarità in quanto elimina completamente la necessità di manuntenere ed avere diverse versioni di uno stesso sito web in base alla varietà di dispositivi e alle piattaforme utilizzate oggi per navigare su Internet. Alla fine avremo un unico sito web, con un unico codice, e quando si dovrà fare una modifica al sito, la faremo una e una sola volta.

Quindi cosa aspettate, se siete alla ricerca di ispirazione per il vostro prossimo sito web, in rete ci sono molti template gratuiti completamente personalizzabili, che rispecchiano in pieno tutto le caratteristiche che vi permetteranno di farlo girare su ogni tipo di dispositivo e su qualsiasi piattaforma.

Rimozione Virus Guardia di finanza

Nell’ ultimo periodo numerosi utenti sono incappati nel cosidetto virus della Guardia di Finanza, una truffa telematica bella e buona studiata nei minimi particolari con tanto di logo della guardia di Finanza e slogan “insieme per la legalità”.

Questo virus rende il sistema operativo del malcapitato inutilizzabile, con una schermata che indica all’utente che il suo computer è stato bloccato dalle forze dell’ordine, in quanto tramite il suo indirizzo IP, sono state rilevati accessi a siti illegali come quelli di pedofilia, di violenza sui bambini e di contenuto zoofilo.  Inoltre per spaventare ulteriormente la potenziale vittima, si viene accusati  di attività di spamming  illecito con fini terroristici.  All fine come ciliegina sulla torta, ci viene chiesto di pagare una somma di 100 euro, per rimuovere questo blocco, cosa assurda se si pensasse che le forze dell’ordine non agirebbero mai in questo modo ma interverebbero subito e di forza per perseguire gli autori di questi reati.

Eppure nonostante questo sono parecchie le persone che ci sono cascati e hanno pagato, per avere il loro computer finalmente sbloccato, addirittura segnalando il loro pagamento alle forse dell’ordine, visto che dopo il versamento dell’importo richiesto il loro PC continuava ad essere bloccato.

Per chi si trovasse in questa condizione, ecco cosa bisogna fare, non c’è alcun bisogno di formattare il vostro PC, si impiegherebbe troppo tempo e lavoro.


Seguite questi semplice passi per rimuovere completamente il virus :

  • Salvate il tutto su una chiavetta USB
  • Avviate il Pc infetto in modalità provvisoria, tenendo premuto il tasto F8 sulla tastiera durante la sua accensione
  • Avviate il programma ComboFix da chiavetta USB, al termine della scansione, riavviate il Pc normalmente ed il problema è risolto.

 

Il Virus non è altro che un Trojan innocuo chiamato Trojan.Win32.FakeGdF.A,  che blocca il computer dell’utente collegandosi ad un indirizzo IP russo visualizzando la falsa pagina delle fiamme gialle. La sua diffusione avviente per lo più tramite email o link. Quindi state attenti a quello che leggete e pensateci bene prima di cliccare su di un collegamento.

Davide Laricchia: una pennellata di sensibilità mediterranea

Veduta di Capri paesaggio caprese
www.davidelaricchia.com

 

Davide Laricchia (www.davidelaricchia.com) nasce figlio d’arte:

intraprende infatti giovanissimo la carriera pittorica accostandosi alla Scuola paterna di Vincenzo Laricchia (www.vincenzolaricchia.com).

L’esperienza e l’amore per la natura, soprattutto per il mare, si rivelano presto con chiarezza.

La sua particolare sensibilità verso il mondo si evince chiaramente dalla luminosità delle sue opere: solarità napoletana a tratti melanconica (tramonti, chiari di luna).

Le acque cristalline ed i paesaggi arborei sono anch’essi un riflesso della “mediterraneità” dell’artista che si addentra nella natura con un sorprendente crescendo di emozioni….

 

HTTPS – come attivarlo su Gmail, Facebook e Twitter

HTTPS sta per Hypertext Transfer Protocoll Secure ed è un protocollo sicuro adottato per il Web, che crittografa tutti i dati e le informazioni che vengono scambiati tra il nostro Pc e il sito web che stiamo visitando.

Questo protocollo aiuta in modo significativo a limitare e prevenire le operazioni di hacking sulla rete che potrebbero minacciare i nostri dati personali, anche se non è garantito che un sito web con protocollo https attivato sia privo di minacce e sicuro al 100%.

Nella maggior parte dei casi tale protocollo viene utilizzato automaticamente da siti che offrono servizi di Banking online, oppure su quei siti dove è possibile effettuare acquisti online. In altri casi invece alcuni siti come Facebook, Twitter e Gmail permettono di impostare manualmente la navigazione con protocollo sicuro https.

Per attivare https su Gmail:

  1. Entrate con le vostre credenziali di accesso su Gmail
  2. Cliccate nell’angolo superiore destro sull’immagine che somiglia ad un    ingranaggio, e scegliete Impostazioni Email dal menu a discesa
  3. Sotto la dicitura Connessione Browser cliccate sulla casella Utilizza Sempre HTTP
  4. Infine andate a fondo pagina e salvate le modifiche appena fatte

Per attivare https su Facebook:

  1. Entrate con le vostre credenziali in Facebook
  2. Cliccate sul menu Account in alto a destra e nel menu a discesa che si aprirà selezionate Impostazioni Account
  3. Nella pagina aperta, in corrispondenza della voce Account di Sicurezza sotto l’account di protezione fate cambia
  4. Selezioniamo la casella di spunta Naviga in Facebook su una connessione https
  5. Clicchiamo su salva

Per attivare https su Twitter:

  1. Accediamo con il nostro account
  2. Clicchiamo sulla voce Nome Account in alto a destra
  3. Clicchiamo su Impostazioni
  4. Scorriamo la pagina fino in fondo e selezioniamo la casella Usa sempre Https
  5. Clicchiamo su salva

 

Gestire e proteggere al meglio le proprie password

Tutti noi ormai siamo consapevoli che utilizzare password semplici e troppo scontate da scoprire, come la nostra data di nascita oppure il nome di un nostro caro o del nostro animale domestico è una cosa stupida, che può causare conseguenze disastrose nel caso in cui venissero scovate e utilizzate da persone malintenzionate.

Infatti gli hacker per entrare nel vostro account non fanno altro che sfruttare come prima cosa la tecnica del Dictionary Attack, che non fa altro che provare a ripetizione le parole di un comune dizionario per indovinare la password che avete scelto.

Allora come fare ? Semplice.

Prima di tutto non usate parole standard come vostre password e per ogni vostro singolo account, utilizzate password diverse tra di loro e con una lunghezza di caratteri il più lunga possibile.

Provate a creare una combinazione di numeri, lettere minuscole e maiuscole e simboli. Non vi limitate soltanto a sostituire singole lettere con il simbolo per esempio della chiocciola al posto della A, un trucco che sta diventando troppo di uso comune.

Se da una parte più complessa sarà la vostra password e più sicura sarà, dall’altra sarà più difficile ricordarla; quindi sforziamoci di crearla in modo che saremo in grado di ricordarla a memoria, seguendo un certo discorso logico a cui solo noi stessi saremo in grado di arrivarci in qualche modo.

Ricordare più password complesse a memoria però risulta un’impresa ardua, ecco che ci viene in aiuto un software di gestione password gratuito di nome KeePass che funziona sia su sistemi operativi Windows che MacOs.

Attraverso questo semplice ma potente programmino disponibile anche nella versione portabile, saremo in grado di gestire tutte le nostre password conservandole in un unico archivio protetto da algoritmi di cifrature molto potenti attraverso cui si potrà accedere con una sola e unica password che non dovremo mai dimenticare per la sua irrecuperabilità.

Proteggere la propria rete Wi-Fi

Non tutti sono a conoscenza che se non si prendono le opportune precauzioni, la nostra amata rete Wi-fi, potrebbe essere utilizzata dai nostri simpaticissimi vicini per navigare indisturbati e gratuitamente su Internet oppure nel caso più drammatico, da utenti malintenzionati a cui non basta la semplice fruizione gratuita della nostra rete Wi-Fi, ma la sfruttano per ottenere con l’inganno e a nostra insaputa, l’accesso ai dati personali, memorizzati sul nostro PC.

La prima cosa da fare per evitare tali inconvenienti, è quella di applicare un sistema di crittografia alla rete. Cosi facendo si dovrà immettere una password, ogni volta che proviamo a connetterci alla rete Wi-fi. Un piccolo disturbo da pagare per una maggiore sicurezza.

Oggigiorno la maggior parte dei router Wi-fi, supportano standard di cifratura, come WEP,WPA e WPA2.

Vi consiglio di utilizzare un sistema di cifratura come WPA o WPA2, che garantisce rispetto all’ormai passato sistema WEP, un maggiore livello di sicurezza.

Un altro modo per salvaguardare la nostra rete è quello di impostare il nostro router, in modo che non trasmetta il nome della nostra rete Wireless definito SSID.

Infatti nascondendo l’SSID al mondo esterno, la nostra rete Wireless non sarà più visibile ai computer presenti nelle vicinanze e solo coloro che sapranno il nome preciso della rete saranno in grado di trovarlo.

Vi consiglio prima di seguire questi semplice passi per portare la vostra rete wireless ad un livello di sicurezza modesto, di leggere la documentazione del vostro router, in quanto le procedure per rendere inviolabile la vostra connessione dipendono molto dal modello e dal produttore del router acquistato.

Scaricare Interi Album da Facebook

Facebook rende abbastanza complicato il modo con cui un utente possa scaricare foto sul proprio computer, e non offre nessuna automazione che renda questa operazione semplice. Infatti siamo costretti ogni volta a visualizzare una foto per volta, cliccarci sopra con il tasto destro del mouse e poi fare salva immagine con nome. Ma grazie ad un estensione gratuita di Firefox di nome FACEPAD, Facebook Photo Album Downloader, possiamo scaricare interi album fotografici. Basterà posizionarsi sui propri album o su quelli dei nostri amici, cliccarci sopra con il solito tasto destro del mouse e selezionare la voce Download Album with FacePAD e in pochi istanti ci ritroveremo nella cartella di download di Firefox, tutte le foto dell’album.

Il download è disponibile al seguente link : http://facepad.programmiegiochi.com/

Come cambiare aspetto e personalizzare il vostro profilo facebook

Facebook non dispone al momento di uno strumento semplicissimo, che permetta agli utenti di cambiare l’aspetto del proprio profilo, cosi come avviene per esempio su Myspace. Ed ecco che ci viene in aiuto un’ applicazione ad hoc chiamata Naevius Facebook Layouts, studiata appositamente per rendere semplice ed intuitivo il restyling personalizzato del vostro profilo facebook, in modo da renderlo irriconoscibile e unico, esprimendo al meglio voi stessi. Il programma è scaricabile dal sito http://www.naevius.com/facebook_layouts.htm e una volta installato e avviato si presenterà sotto forma di due finestre, di cui sulla prima saranno presenti tutti i temi di cui possiamo disporre per cambiare il look del nostro profilo, mentre sulla seconda verrà mostrato in tempo reale e senza che ci siano bisogno di ricaricare la pagina, un’ anteprima dell’aspetto che assumerà il nostro profilo.

Quindi cosa aspettate provate subito, questa utile applicazione e sbizzarritevi nelle vostre idee.

Telefonare e inviare SMS gratis online

Tra i più svariati modi per telefonare o inviare SMS gratis
dal nostro amato web, voglio indicarvi due siti che permettono
di farlo in modo ancora più semplice ed efficiente.
Il primo si chiama www.evaphone.com, che senza bisogno di nessuna registrazione
permette di effettuare due chiamate al giorno  che possono durare al massimo 2 minuti,
verso numeri di rete fissa  di tutto il mondo e cellulari, preceduti ovviamente dal
prefisso internazionale (ad esempio 0039 per l’Italia).
La chiamata è molto semplice da effettuare, una volta che vi siete accertati che casse e microfono del vostro Pc siano funzionanti, digitiamo il numero che vogliamo chiamare
e dopo qualche secondo di pubblicità (4 per l’esatezza), la chiamata verrà inoltrata verso l’utente desiderato.
Che dire?  A parte la possibilità di effettuare solo due chiamate al giorno, a mio parere risulta un servizio conveniente ed utile in qualsiasi
situazione e, perchè no, anche in quelle di emergenza.

L’altro sito che puo’ tornar comodo è www.freesms.net. Come si evince dal nome dell’url, da qui è possibile inviare sms in modo illimitato verso tutti i numeri di cellulare.
Come? Basta registrarsi, dopodichè vi arriverà conferma dell’avvenuta iscrizione tramite un messaggio di posta inviato sulla vostra casella email e una volta
inserita username e password sarà possibile inviare messaggi ai vostri amici e parenti.
Siete in possesso di un IPhone o di un smartphone con Android ?  diventa tutto ancora più semplice! Basterà scaricare l’applicazione gratuita HEYWIRE ed accedere così direttamente al servizio.

Come misurare la velocità Internet del proprio Adsl

Ci siamo sempre chiesti come fare a misurare la velocità di connessione del nostro Adsl, per verificare se effettivamente la banda offerta da contratto dal nostro provider di servizi rispettasse i valori standard indicati. Per fare ciò esiste uno strumento molto utile presente sul sito web www.misurainternet.it che ci viene in aiuto : il suo nome è  Ne.Me.Sys. Dopo una breve registrazione , una volta ricevuta una chiave di licenza personale, Ne.Me.Sys.  permette di misurare con certezza  l’ampiezza di banda della nostra connessione Internet. Questo servizio non è il solito speed test che si trova su diversi siti presenti in rete, infatti poiché  certificato dall’ AGCom, l’autorità garante per le comunicazioni italiane, nel caso in cui l’utenza verificasse che la performance della propria banda non corrisponda effettivamente a quella offerta dal proprio provider di servizi, può presentare reclamo alla relativa società e utilizzare le misure rilevate  come prova di inadempienza contrattuale. Può quindi richiedere all’operatore del servizio, il ripristino dei valori standard da contratto, pena recessione dello stesso.

Il tutto  senza il rischio di pagare penali aggiuntive. Lo scopo di tale strumento è quello di incentivare i vari provider italiani ad offrire  un servizio giusto ed equo , commisurato a quanto effettivamente pagato e riportato da contratto. Quindi, se avete dei dubbi e riscontrate qualcosa che non va nella vostra velocità di connessione  Internet, non esitate ad utilizzare questo utilissimo  programma. Chissà, magari scoprirete qualcosa di cui avevate sospetto ma che fino ad ora non potevate dimostrare. Buona verifica!